English Version

Greenconnector – collegamento HVDC tra l’Italia e la Svizzera

 

 

Nome del progetto

Greenconnector

 

Descrizione del progetto

Greenconnector č il progetto di una linea elettrica HVDC di interconnessione tra l’Italia (Lombardia) e la Svizzera (Cantone dei Grigioni). La potenza nominale č pari a 1000 MW, con sovraccarico continuo di 1100 MW e sovraccarico di picco di1200 MW. La tensione in corrente continua č +/- 400 kV. Greenconnector utilizza cavi interrati e sottomarini per l’intero tracciato al posto di linee aeree. La lunghezza del tracciato č di circa 150 km. Saranno installati due cavi in alta tensione secondo uno schema bipolare rigido senza ritorno via terra. Gran parte del tracciato terrestre riutilizzerŕ un oleodotto esistente, in stand by da alcuni anni, che attraversa il confine tra l’Italia e la Svizzera al passo dello Spluga e passa nelle vicinanze delle due stazioni di conversione del progetto Greenconnector, mentre la parte rimanente interesserŕ essenzialmente strade esistenti. Per circa 47 km, i cavi saranno posati sul fondo del lago di Como.

Di conseguenza, il tracciato del progetto Greenconnector non comporterŕ nessun vincolo aggiuntivo o nuovo corridoio sul territorio, e quindi in particolare nelle aree alpine, rispetto alla situazione attuale. La corrente continua sarŕ convertita in corrente alternata nelle due stazioni di conversione, una a ciascun estremo del collegamento.

Grazie all'utilizzo della tecnologia della corrente continua, lungo il tracciato del progetto non verranno generati campi elettromagnetici in frequenza (il cosiddetto "elettrosmog").

Greenconnector č un collegamento bidirezionale, ovvero Greenconnector permetterŕ il flusso di energia sia da nord verso sud (dalla Svizzera all'Italia), sia da sud verso nord (dall'Italia alla Svizzera).

 

Motivazioni

Il progetto Greenconnector aumenterŕ la capacitŕ complessiva di trasmissione di energia tra la Svizzera e l’Italia (e quindi lungo l'asse nord-sud), in entrambe le direzioni di flusso. La capacitŕ addizionale di trasporto di energia elettrica resa disponibile dal progetto avrŕ un significativo impatto sull'integrazione dei mercati, la competitivitŕ e la flessibilitŕ del sistema elettrico. Il progetto contribuirŕ inoltre all'aumento dello scambio di energia da fonti rinnovabili ubicate a nord e a sud delle Alpi e quindi all’uso della capacitŕ di generazione piů efficiente disponibile.

Dettagli aggiuntivi sul progetto sono disponibili nella documentazione relativa al TYNDP 2014, Continental Central South Region Investment Plan, pubblicato da ENTSO-E e nella lista dei PCI pubblicata dalla Commissione Europea:

 

https://www.entsoe.eu/major-projects/ten-year-network-development-plan/tyndp-2014/Pages/default.aspx

http://ec.europa.eu/energy/infrastructure/pci/pci_en.htm

 

Contatti della societŕ promotrice del progetto

Societŕ promotrice:    Worldenergy SA

Contatti:                      Claudio Gianotti, c.gianotti@wdenergy.com,

Mario Genovesi, m.genovesi@wdenergy.com

 

Consultazioni pubbliche pianificate

ENTSO-E Piano di sviluppo decennale della rete - Ten year network development plan (TYNDP-14)

Commissione Europea, Progetti di interesse Comunitario (PCI)

In Svizzera, Procedura di approvazione dei piani